Sezione Junior

La Compagnia dei Tragicanti Junior

 

Attori

Diego Bollen
Jacopo Carbonero
Elena Grasso
Alessandro Levesio
Margherita Levesio
Maria Francesca Moglio
Giulia Nepote
Emanuele Nonnato
Edoardo Pezzo
Sofia Pezzo
Silvia Scocozza
Francesco Tosone
Lara Tosone
Edoardo Viviani

La Storia

Sembrava una normalissima serata di prove del lontano marzo 2007; nessuno si immaginava quale cosmico evento si preparava a sconvolgere le nostre esistenze. Tutto sembrava tranquillo, l’incontro ormai concluso, le menti già assonnate, quando il nostro regista convocò tutti noi a consiglio. Gli sguardi erano tesi, l’atmosfera pesante, l’aspettativa alle stelle. Con fare solenne e maestoso Davide ci espose la situazione.

 

Veniva così proposta l’iniziativa dei Tragicanti Junior, la creazione, cioè, di una nuova compagnia teatrale, sotto l’egida dei Tragicanti che d’ora in poi chiameremo Senior.

L’idea era di rivolgere questa proposta a ragazzi e ragazze tra i 12 e i 16/17 anni, con lo scopo di trasmettere e insegnare ciò che si è imparato e assimilato dall’esperienza teatrale finora vissuta.
Solamente una parte degli attori dei Tragicanti Senior scelsero di cimentarsi in quella che potremmo definire una vera
e propria sfida. Infatti, anche se quest’iniziativa era principalmente rivolta ad altri, era però al contempo un banco
di prova per tutti coloro che avevano scelto di portarla avanti; rappresentava cioè un incarico duraturo, che doveva essere
mantenuto con impegno, responsabilità e alcune volte anche molta fatica.

Da un inizio per certi versi burrascoso e un po’ scompaginato, si è arrivati a definire l’organizzazione del gruppo e i
compiti da eseguire nell’immediato. Si doveva infatti partire da zero sotto ogni aspetto e già questo di per sé costituiva
una parte della sfida niente affatto trascurabile. Risolti i primi problemi gestionali, si doveva definire un time-project su cui iniziare a lavorare.
Dopo numerose peripezie e difficoltà, venne fissata la data della presentazione ufficiale dell’iniziativa, data che resterà
negli annali. Grazie a una capillare opera di campagna pubblicitaria (svolta soprattutto nelle scuole e nei centri estivi della zona),
il 13 settembre 2007 alle ore 20:30 avvenne il debutto del progetto con una simpatica serata, in cui alla presentazione seria e formale, si sono
alternati sketch improvvisati divertenti e coinvolgenti.
Nonostante il numero di persone accorse quella sera non fosse propriamente incoraggiante, la settimana successiva
si presentarono una decina di aspiranti attori.

Si era già deciso precedentemente il copione su cui si sarebbe lavorato: Delitto al castello.
Poiché la finalità dell’iniziativa era quella di creare un gruppo, facilitare l’aggregazione tra persone che non si conoscono,
oltre che naturalmente imparare qualcosa a livello teatrale, i primi incontri sono stati molto giocosi e divertenti per far entrare i ragazzi in sintonia tra loro e per dimostrare che il teatro non è solo imparare a memoria e recitare una parte.
E’ iniziata così questa avventura: la sfida è stata raccolta. Chi avrebbe potuto mai immaginare in quella lontana sera del marzo 2007 che questo progetto sarebbe stato effettivamente realizzato e sarebbe approdato ad esiti e traguardi così positivi, che indubbiamente fanno ben sperare per il futuro.